SPECIALE ELEZIONI 2015

2012 1 luglio

Concert for Life 2012

Concert for Life 2012

Comune di Cividale del Friuli

 

Attività umanitarie di @uxilia Onlus nell’ambito di Concert For Life http://www.concertforlife.it/auxilia.php

 


@uxilia all'estero si applica in attività di Cooperazione internazionale in Paesi in Via di Sviluppo coinvolti in conflitti armati quali Afghanistan, Iraq, Sudan, Srilanka, Palestina. Con attività pedagogiche, sanitarie e con l'adozione a distanza segue i bambini in vari contesti di disagio garantendone educazione ed istruzione fino al compimento della maggiore età. In particolar modo si attiva verso il problema dei bambini soldato ed i problemi che coinvolgono i bambini vittime di guerre. www.auxiliachildren.org

 

Concert for Life è un appuntamento annuale organizzato da @uxilia Onlus, E.M. Corporation e Comune di Cividale del Friuli. Con Concert for Life, @uxilia Onlus sceglie la musica quale veicolo per sensibilizzare il grande pubblico sulle attività umanitarie realizzate nei Paesi in Via di Sviluppo, in particolare sui progetti di recupero degli ex bambini soldato dello Sri Lanka. @uxilia Onlus e la Musica per restituire speranza e dignità all’infanzia violata! 


“Sono almeno 300.000 i minori impiegati in questo momento in una delle tante guerre che insanguinano il mondo. Centinaia di migliaia sono, invece, quelli che potrebbero essere arruolati, in qualsiasi momento e non sempre volontariamente, negli eserciti regolari o nelle file di qualche gruppo armato. La maggior parte di questi bambini soldato ha un’età compresa tra i 15 ed i 18 anni, ma sono numerosi anche quelli di età inferiore (10 - 14 anni) e vi sono testimonianze di reclutamento di bambini ancora più giovani". Così racconta il Presidente di @uxilia Onlus, Massimiliano Fanni Canelles, un giovane medico. Con la sua associazione di volontariato è impegnato da anni sul recupero degli ex bambini soldato, in particolare dello Sri Lanka. Continua:

 

"L’aumento di questo fenomeno è determinato da varie cause. Tra esse, la maggiore maneggevolezza delle armi. Alcuni minori si arruolano "volontariamente" per sopravvivere in Paesi devastati economicamente da conflitti interminabili, per proteggersi dalle violenze o per il desiderio di vendicare le atrocità perpetrate contro la propria famiglia o contro la propria comunità. Sono però anche in aumento i casi di minori rapiti e costretti all’arruolamento con violenze fisiche e psicologiche."

 

I volontari di @uxilia Onlus entrano in contatto con la realtà dello Sri Lanka in seguito allo tsunami del 2004. La tragedia provoca 31.000 morti e migliaia di dispersi. Emerge una situazione estremamente critica per i minori: 1) un panorama sconvolgente di abusi sessuali, tacitamente consentiti e diffusi nella società, perpetrati anche verso bambini di età inferiore ai 5 anni; 2) la devastazione psicofisica dei bambini soldato arruolati nelle file dei guerriglieri Tamil. Si aggiunge una totale assenza di sensibilità da parte del Paese per i progetti di recupero ed assistenza delle giovani vittime. In questo scenario, @uxilia Onlus costruisce diverse scuole ed imposta un progetto di adozioni a distanza per le coppie madre-bambino. Si tratta, quasi sempre, di madri giovanissime abusate nella prima adolescenza. @uxilia Onlus realizza anche progetti di istruzione, formazione professionale e sostegno pedagogico finalizzati ad offrire ai bambini risparmiati dallo tsunami e dalla guerra la speranza di un’esistenza più dignitosa.

 

Il simbolo dei progetti condotti da @uxilia Onlus nello Sri Lanka è Pratheepa Balasooriyan, un’ex guerrigliera rapita nella prima adolescenza ed arruolata nell'LTTE (il famigerato gruppo armato delle Tigri Tamil). Gravemente ferita nel corso di un’azione di guerra, Pratheepa necessita di un intervento di ricostruzione dell’articolazione del braccio sinistro. L’incontro con la ragazza avviene di nascosto a casa di un pescatore amico di Anton Stanislaus, il referente territoriale di @uxilia Onlus. Con un intervento sommario, motivato daI continuo inasprimento del conflitto, i medici dell’LTTE posizionano una placca metallica che salva l’arto di Pratheepa, ma lo immobilizza in modo innaturale e ne impedisce ogni movimento. La limitazione priva Pratheepa di una normale vita di relazione. Grazie ad un protocollo diplomatico estremamente complesso, il 17 febbraio 2011 @uxilia Onlus riesce a portare Pratheepa in Italia, in Friuli Venezia Giulia. @uxilia Onlus ottiene dal Governo dello Sri Lanka i documenti necessari all'espatrio e dalla nostra ambasciata il visto per un anno finalizzato al programma sanitario di ricovero di alta specializzazione riguardante Paesi non appartenenti all'Unione Europea.

 

Pratheepa viene ricoverata presso il reparto di Ortopedia dell'Ospedale Santa Maria della Misericordia di Udine. Il 9 marzo 2011 viene sottoposta ad un difficile intervento chirurgico. Segue una lunga fase di riabilitazione presso la stessa struttura. Durante questo periodo, Pratheepa è ospite del Centro di Accoglienza ‘Ernesto Balducci’ di Zugliano (Udine). Nel mese di novembre, Pratheepa rientra nel suo Paese e per lei inizia, finalmente!, una vita ‘normale’.

 

Grazie ai fondi raccolti in occasione del Concert for Life 2011, di cui è stata protagonista Elisa, @uxilia Onlus ha avviato la costruzione di un Vocational Training Center (Centro Polivalente di Educazione ed Orientamento) per la promozione della salute psico-sociale degli ex bambini soldato e delle loro madri nella regione settentrionale di Batticaloa. 


Perché un Vocational Training Center?

 

Nel Centro verranno realizzati corsi e laboratori formativi e professionali, insieme ad attività educative, ludico-ricreative e culturali, rivolti agli ex bambini soldato ed alle loro madri. Si tratta di soggetti deboli, che si trovano in una situazione di privazione, vulnerabilità ed esclusione sociale, scolastica e professionale, dovuta al prolungato conflitto civile ed all’assenza di interventi a favore della ricostruzione dei villaggi distrutti dalla guerra e dello sviluppo socio-economico (attività artigianali, agro-pastorali e servizi diversi). Le attività del Centro Polivalente si prefiggono l’obiettivo generale di favorire la partecipazione attiva e sostenere lo sviluppo e la crescita professionale, in modo tale da rendere le persone che beneficiano degli interventi soggetti attivi di cambiamento e non destinatari passivi di un’attività assistenziale. Le attività che si rivolgono ai minori di età compresa fra i 15 ed i 18 anni assumono un carattere educativo, ludico-ricreativo, culturale, sportivo, musicale e fungono da sostegno extra scolastico ed accompagnamento nella crescita attraverso percorsi guidati.

 

Le attività rivolte ai ragazzi di età superiore ai 18 anni ed alle giovani donne sono di tipo professionale, volte alla qualificazione ed alla formazione attraverso lo svolgimento di percorsi formativi e l’acquisizione di competenze specifiche. Il Centro sarà impiegato per le diverse attività articolando le stesse in diversi turni ed usufruendo degli spazi inizialmente a disposizione, prevedendo di costruire ulteriori ambienti per suddividere le attività e poterle realizzare contestualmente. I percorsi educativo-formativi saranno realizzati in gruppi di classi suddivise per fasce d’età, secondo modalità integrate teorico-pratiche e strumenti didattici interattivi utili a promuovere la partecipazione attiva ed a favorire l’apprendimento.

 

Tra le altre attività in corso di realizzazione all’interno del Centro vi sarà la creazione di un servizio di salute psico-sociale e la formazione di un team di operatori i quali, a seguito di un training iniziale, siano in grado di proseguire la propria attività con maggiore competenza, pronti ad estendere il proprio operato anche in altre zone del territorio. In seguito alle attività offerte dal Centro, ci si attende un aumento della capacità di adattamento da parte degli ex bambini soldato, un aumento delle capacità di supporto delle madri nell’educazione e nella gestione dello sviluppo sociale ed un migliore reinserimento dei giovani nelle famiglie di appartenenza, a scuola, nel gruppo dei pari e nel mondo del lavoro rispetto alla situazione iniziale. Il sostegno psicologico offerto anche alle famiglie, in particolare alle madri, nelle fasi di reinserimento nella società di appartenenza si rende necessario al fine di aiutare la popolazione nella ricostruzione e nello sviluppo delle istituzioni sociali.

http://www.concertforlife.it/auxilia.php

 

Cos'è @uxilia

 

@uxilia è una Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale con personalità giuridica, iscritta al registro del volontariato è garantita dal Governo Italiano con due protocolli d'intesa: con il Ministero della Giustizia e con il Ministero degli Interni, rispettivamente Dipartimento Giustizia Minorile e Dipartimento Libertà sociali ed Immigrazione. Il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali ha individuato @uxilia come membro permanente nell'osservatorio nazionale del volontariato. www.auxiliaitalia.it @uxilia si occupa di tutelare i soggetti deboli e l'infanzia tramite attività di volontariato, divulgazione sociale, cooperazione internazionale.

 

@uxilia è editore del mensile SocialNews, una rivista senza fini di lucro sia cartacea che online a patrocinio RAI-Segretariato Sociale, premiata da nell'anno 2008 come miglior esperienza in tema di editoria a livello europeo. www.socialnews.it Le attività editoriali si completano con la realizzazione di alcuni libri di testo per le scuole primarie come le Fiabe Giuridiche e di vari libri dedicati al terzo settore.

 

@uxilia all'estero si applica in attività di Cooperazione internazionale in Paesi in Via di Sviluppo coinvolti in conflitti armati quali Afghanistan, Iraq, Sudan, Srilanka, Palestina. Con attività pedagogiche, sanitarie e con l'adozione a distanza segue i bambini in vari contesti di disagio garantendone educazione ed istruzione fino al compimento della maggiore età. In particolar modo si attiva verso il problema dei bambini soldato ed i problemi che coinvolgono i bambini vittime di guerre. www.auxiliachildren.org
Le attività sociali di @uxilia in Italia comprendono progetti di prevenzione a tutte le dipendenze ( droga, alcool e gioco d’azzado, ecc.) e ai disturbi alimentari. Le attività di volontariato si svolgono anche nelle scuole e nei carceri e nelle associazioni sportive dove i soci dell'associazione dedicano il loro tempo ai  soggetti più svantaggiati per gestire progetti nell'ambito di varie problematiche sociali quali le disabilità, i diritti umani, la disoccupazione ed il precariato, l’utilizzo di internet e news media. @uxilia realizza mensilmente convegni, spettacoli, teatro, libri, e riviste in collaborazioe con RAI Eri per sensibilizzare l'opinione pubblica alle problematiche sociali.

 

http://www.auxilia.fvg.it/services.htm / http://www.auxilia.fvg.it/teatro_e_spettacoli.htm

 

In @uxilia convergono le attività del Comitato Italiano Progetto Mielina www.progettomielina.it , del focolare Onlus www.ilfocolareonlus.it che nasce per offrire aiuto e sostegno nell'ambito dell'affidamento familiare; del il Museo dei Bambini www.mini-mu.it e dell'insegnamento musicale all'infanzia

 

Il Comitato Italiano Progetto Mielina CIPIM www.progettomielina.it è partner di Telethon, ed è il ramo Italiano del Myelin Project www.myelin.org e sostiene la ricerca medica per la terapia nelle malattie demielinizzanti. L'obiettivo che si propone è quello di trovare il modo di ricostruire la guaina mielinica del sistema nervoso persa a causa di malattie ereditarie o acquisite. Nel 1989 Augusto Odone e la moglie Michaela Teresa Murphy fondano negli U.S.A. il Myelin Project . Erano appena riusciti a trovare una cura per il figlio, Lorenzo Odone, affetto da adrenoleucodistrofia, utilizzando una miscela di trigliceridi, l'Olio di Lorenzo, in grado di bloccare la progressione della malattia. A questa incredibile storia Phil Collins ha dedicato la canzone “Lorenzo” e Hollywood ne ha fatto un film “ L’ olio di Lorenzo ” i cui attori principali sono Nick Nolte e Susan Sarandon.





 Ligabue, concerto, musica, cividale del friuli