SPECIALE ELEZIONI 2015

2014 6 giugno

Cividale del Friuli. Imu inalterata da pagare a giugno

Cividale del Friuli. Imu inalterata da pagare a giugno
Tasi a ottobre

Comune di Cividale del Friuli

Udine - Friuli Venezia Giulia - Italia

 

Imu inalterata da pagare a giugno, Tasi a ottobre

 

La prossima scadenza tributaria per i contribuenti del comune di Cividale è il 16 giugno per il pagamento dell’IMU, imposta che rimane inalterata rispetto all’anno precedente. “Non sono state infatti apportate modifiche alle aliquote vigenti – spiega l’assessore alle finanze Daniela Bernardi - che rimangono del 7,6 per mille per gli immobili diversi dalla prima casa (quindi seconde case, aree edificabili ecc…) e del 4 per mille per le così dette case di lusso”. “Rimane invece confermata l’esenzione per le prime case, cioè le abitazioni di residenza”.

Per l’IMU, come di consueto, gli uffici comunali hanno provveduto al recapito dei bollettini direttamente ai contribuenti con allegata la nota esplicativa delle scadenze, dei termini e delle modalità di pagamento.

Per quanto riguarda invece il nuovo tributo TASI l’amministrazione comunale ha scelto di non deliberare entro il 23 maggio e pertanto la scadenza per il versamento slitta al prossimo ottobre. “Si è ritenuto di attendere che il confuso quadro normativo che disciplina il nuovo tributo – continua la Bernardi - trovi un assetto definitivo per poter compiutamente definire la manovra tributaria che costringe gli enti locali a introdurre una nuova tassa, per far fronte alla mancata compensazione da parte dello Stato del mancato gettito derivante dalla confermata esenzione per la prima casa”.

E’, infatti, evidente che la nuova tassa costituirà un aggravio per i contribuenti per scelte effettuate dallo Stato su cui “gli enti locali non hanno alcuna possibilità di incidere – precisa la Bernardi - se non modulare la nuova tassa al fine di reperire le risorse per garantire i servizi indispensabili e coprire i mancati trasferimenti da parte dello Stato”.

Prima dell’estate la manovra tributaria sarà definita e il comune procederà a darne compiuta informazione ai contribuenti per permettere loro il corretto assolvimento degli adempimenti tributari.

La fiscalità locale nell’ultimo biennio sembra essere l’unico terreno di incidenza delle manovre statali a scapito dei contribuenti e delle amministrazioni locali la cui autonomia è ormai ridotta al lumicino. “E’ proprio in questo piccolo spazio di manovra che abbiamo cercato di ridurre al minimo i disagi ai contribuenti  - conclude l’assessore - scegliendo di rinviare la scadenza della TASI ad ottobre e cercando di privilegiare, almeno, la certezza delle scadenze: a giugno si pagherà solo l’IMU”.

 

 

06/06/2014

 

http://www.cividale.net





 Cividale, Stefano Balloch, Balloch, Tasi Cividale. Imu Cividale