SPECIALE ELEZIONI 2015

2012 23 ottobre

Accordo per l’inserimento dei Musei archeologici nazionali di Aquileia e Cividale del Friuli nell’offerta di FVG Card

Accordo per l’inserimento dei Musei archeologici nazionali di Aquileia e Cividale del Friuli nell’offerta di FVG Card
Aquileia e Cividale sono infatti tra le più significative località storiche della regione

Turismo Fvg

Friuli Venezia Giulia

 

Da oggi l’offerta della FVG Card per Aquileia e Cividale del Friuli è completa

 


Accordo strategico tra TurismoFVG e Direzione regionale per i Beni culturali e paesaggistici per i Musei archeologici nazionali


Si conclude formalmente oggi, 23 ottobre 2012, l’accordo per l’inserimento dei Musei archeologici nazionali di Aquileia e Cividale del Friuli nell’offerta della FVG Card grazie a una precisa volontà dell’Agenzia TurismoFVG e della Direzione regionale per i Beni culturali e paesaggistici che hanno perseguito lo scopo in sinergia ottenendo un grandissimo risultato: Aquileia e Cividale sono infatti tra le più significative località storiche della regione e l’accordo firmato oggi regala ai visitatori l’accesso all’intero patrimonio storico-culturale delle due città con un’unica carta turistica. L’obiettivo della FVG Card è proprio questo: un solo biglietto per scoprire tutto il Friuli Venezia Giulia, una regione piccola nelle dimensioni, ma grande nell’ambizione di offrire un sevizio integrato degno delle maggiori capitali culturali europee.

 

Oltre al Museo archeologico nazionale, che fa capo alla Soprintendenza, al Museo paleocristiano e agli scavi archeologici, già gratuiti, ad Aquileia la FVG card consente l’ingresso senza ulteriori biglietti anche alla Basilica paleocristiana con i mosaici della cripta la cui competenza ricade sulla Fondazione per la basilica, alla Südhalle con il prezioso lacerto musivo "del pavone" che invece è gestita dalla Fondazione Aquileia e inoltre il servizio di visite guidate e di audioguide fornito da TurismoFVG. L’accordo di oggi, che segue gli altri già intercorsi in precedenza, conclude quindi un iter che ha riunito molteplici organismi nella volontà di offrire un servizio unitario. La stessa card consente l’accesso anche al Museo archeologico nazionale di Cividale, che si aggiunge alle altre strutture museali e ai servizi turistici della città: il Tempietto longobardo, il Museo cristiano del tesoro del duomo, le visite guidate e il trasporto ferroviario per Udine.


La FVG Card permette al turista di costruire un tour personalizzato e pratico della regione, spaziando fra le molteplici attrattive dislocate in tutto il Friuli Venezia Giulia. A oggi, la carta turistica regionale apre le porte di musei, monumenti e siti storici e concede l’accesso gratuito, tra l’altro, a visite guidate ed escursioni, servizi di audio guida e trasporti pubblici nelle principali località. Sono inoltre previsti significativi sconti per un numero consistente di altri servizi. La card è acquistabile negli infopoint TurismoFVG, negli hotel e agenzie viaggi convenzionati della regione a costi proporzionali alla durata, sempre vantaggiosi rispetto ai servizi offerti: 15€ per 48 ore, 20€ per 72 ore, 29€ per un’intera settimana. La FVG Card è valida per un adulto e un bambino sotto i 12 anni.

 

Info ww.turismofvg.it 

numero verde 800 016 044.





 Cividale del Friuli, Comune di Cividale del Friuli, Stefano Balloch, Turismo Fvg, Fvg Card, Musei di Cividale del Friuli